Oltre l’espresso c’è di più: l’Infuso di caffè

Sì lo so,

per noi italiani il caffè è espresso, ma ho trovato parecchio interessante l’assaggio di un caffè filtrato in occasione dell’evento fieristico milanese TuttoFood. 

Dall’invenzione di una casalinga tedesca nel 1908, nasce un nuovo metodo di estrazione del caffè: il Dripper.

Dal verbo -to drip: gocciolare, questa tecnica prevede l’uso di un filtro di carta e un porta filtro conico di 60° in ceramica o in plastica (chiamato appunto V60). Quest’ultimo presenta un foro centrale che permette di regolare il flusso d’acqua durante la preparazione.

Si fa macinare il caffè al momento,

lo si trasporta dentro il filtro,

si versa acqua calda (non bollente)

e si aspetta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s